• IL PROGRAMMA

    IL PROGRAMMA

ADESSO LA LOMBARDIA CHE INNOVA

Connettività - La connessione 5G e la Fibra saranno la base da cui far partire lo sviluppo delle smart cities. Le città del futuro saranno caratterizzate da servizi sempre attivi e accessibili attraverso la Rete. Quindi è necessario un lavoro costante in sinergia con i principali operatori di telefonia per garantire che qualunque area della nostra Regione possa essere connessa in velocità.

Big data - Sarà fondamentale creare un centro di lavorazione dei Big Data a livello regionale. Raccogliere, analizzare ed utilizzare i dati sarà fondamentale per riuscire poi ad offrire i migliori servizi pubblici. I dati sulle condizioni meteo, sul traffico cittadino, sulla qualità dell'aria, sulla qualità dell'acqua, sul livello dell'acqua nei laghi e nei fiumi, sulle file presso gli sportelli pubblici etc sono fonti preziose, che se correttamente lavorate, possono davvero consentire forti miglioramenti.

Servizi pubblici innovativi e a misura di cittadino - Le smart city e il loro carico di dati saranno in grado di garantire ai loro abitanti servizi pubblici avanzati e personalizzati. Mezzi di comunicazione più diffusi e smart consentiranno di mettere in contatto i cittadini con le pubbliche autorità in qualunque momento: sarà così possibile avere città più sicure, più pulite e con una qualità di vita superiore agli standard attuali. Per fare questo la Regione può creare un unico ambiente digitale che permetterà di coinvolgere i cittadini nei progetti e di conoscere in tempo reale le loro opinioni, oltre ad essere la base principale di informazione e di accesso ai pubblici servizi come sanità, energia, ambiente.

Esempi concreti:

  • Realtà aumentata per spiegare i servizi pubblici: si tratta di un sistema smart per la visione interattiva di contenuti video sui più comuni dispositivi mobili. Basta toccare lo schermo in corrispondenza dei punti di interesse (oggetti, persone, luoghi) e il sistema fornirà informazioni multimediali ad esempio potrà spiegare come compilare un modulo, dove trovare un ufficio, in modo chiaro e multilingue. Sarà così possibile visitare una città sapendo cosa si sta guardando o cercare un ufficio pubblico o un laboratorio all’interno di uno stabile complesso come un ospedale o l’anagrafe, capire come compilare un modulo senza sbagliare i campi.
  • Regione ChatBot: utilizzare l’assistenza virtuale per accedere ai servizi on line: ricerca di certificati, pagamento di tasse/multe, accesso ai servizi legati all’istruzione.

Sanità smart - Il futuro della sanità passerà da mezzi di comunicazione avanzati e capillari e dalla possibilità di controllare a distanza lo stato di salute di pazienti lungodegenti (telemedicina). Questo consentirà, da un lato, di rendere più capillare l'offerta sanitaria e migliorarne la qualità e, dall'altro, di risparmiare rispetto agli attuali livelli di spesa. La spesa in sanità dunque dovrà sempre più tener conto delle nuove tecnologie (es stampa 3D in ambito ospedaliero, connessione medico-paziente), che consentono di raggiungere migliori risultati in ambito sanitario. Si dovranno valutare partnership con aziende tecnologiche.

Smart mobility - Sarà fondamentale sviluppare nuove politiche di mobilità che consentano di liberare le città dal traffico. Cercando di mettere in atto pratiche di smart mobility, infatti, sarà possibile rendere più fluida la circolazione all'interno delle arterie cittadine, ridurre i consumi di combustibili fossili ed evitare di perdere tempo (e denaro) accodati in qualche ingorgo.

Favorire pratiche come quelle del carpoolig, incentivare lo sviluppo di auto elettriche e dotare le città di un numero maggiore di colonnine di ricarica. Ma non solo: i big data consentiranno di analizzare e gestire in maniera più efficiente il flusso di traffico automobilistico, portando così all'ideazione di nuove forme di mobilità integrata e smart.

Esempi concreti:

  • L'utilizzo intelligente delle telecamere permette agli amministratori locali di capire dove intervenire per migliorare la viabilità
  • App per trovare parcheggio che funzionano utilizzando i dati provenienti da sensori posti sotto il manto stradale o telecamere
  • App che consigliano quale sia il percorso più “ecologico”
  • Premi per i cittadini che utilizzano mezzi/bici con biglietti omaggio a teatri/musei etc.

Energia e Ambiente - La gestione dei consumi energetici sarà fondamentale nelle smart city dei prossimi decenni. Grazie a sistemi di smart energy si potrà monitorare e controllare istantaneamente il consumo energetico cittadino, così da gestire in maniera migliore la richiesta di energia da utenze domestiche e commerciali e mettere in atto pratiche di risparmio energetico.

Grazie ai big data il futuro dell'energia appare più roseo. Stando a una previsione di Cisco, sfruttando adeguatamente dati e informazioni sarà possibile ridurre i consumi energetici del 30% nell'arco di venti anni. Questa "organizzazione" smart del fabbisogno energetico, insieme alle fonti energetiche alternative, a una differente gestione delle fonti di acqua potabile e un sistema di raccolta e smaltimento rifiuti più efficiente sarà possibile anche ridurre l'inquinamento.

Sicurezza - La grande sfida che le smart city dovranno vincere è quella inerente alla sicurezza e alla privacy dei cittadini. Con sensori che raccolgono informazioni ventiquattro su ventiquattro, telecamere posizionate in ogni angolo della strada e capaci di riconoscere le persone attraverso i lineamenti del viso è come vivere in una sorta di "Grande Fratello". Per questi motivi mettere al sicuro le informazioni personali diventa di un'importanza fondamentale. I protocolli di accesso dovranno utilizzare dei sistemi di sicurezza avanzati capaci di respingere ogni singolo tentativo degli hacker di rubare i dati delle persone. Contrastare le attività dei pirati informatici diventerà sempre più importante per proteggere i cittadini dagli attacchi terroristici.

Lavoro

  • Creare poli di innovazione
  • Call4idea: piattaforma tra enti e liberi professionisti, start up e imprese. Gli enti comunali potranno richiedere sulla piattaforma servizi, gli imprenditori potranno illustrare le loro attività e idee, in questo modo si avvicina domanda e offerta e si rende più trasparente il mondo degli appalti di gara
  • Coworking in regione: aprire spazi di coworking in regione per avvicinare il mondo dell’impresa e delle start up innovative alla regione
  • Sfida e-commerce

Follow me:


© 2017 Pietro Bussolati