Trenord: "Bene l'iniziativa del M5S, è da luglio che insistiamo per tenere in vita l'abbonamento solo treno"

MILANO - “Sosterremo domani in aula l’urgenza della mozione presentata dai colleghi del M5S contro l’abolizione dell’abbonamento solo treno per i pendolari della città metropolitana e della provincia di Monza e Brianza, in attesa di capire che cosa la giunta regionale e Trenord vorranno fare, visti gli ultimi annunci dell’assessore. È una battaglia che conduciamo da luglio, quando la giunta regionale ha scoperto le sue carte, quindi ben venga l’iniziativa dei Cinquestelle. Avevamo chiesto ufficialmente una moratoria, la loro iniziativa va nella stessa direzione.”

Lo dichiara per il Pd il capo delegazione in commissione trasporti Pietro Bussolati, alla notizia dell’intenzione del gruppo regionale del M5S di presentare domani in Consiglio regionale una mozione urgente sulla questione che tante preoccupazioni sta dando ai pendolari della provincia di Monza e della Brianza e dei comuni della città metropolitana collegati con la ferrovia. Per questi utenti, con l’entrata in vigore della tariffa integrata, la Regione ha deciso di sopprimere l’abbonamento “solo treno” per sostituirlo con l’abbonamento integrato, che può costare fino a un terzo in più.

“Ci sono molti pendolari che usano solo il treno e per loro non si giustifica un aumento del genere. La Regione ha deciso di usare la tariffa unica, contro cui ha fatto muro molto a lungo, come scusa per incamerare più risorse. Non è giusto, non si può pensare di risolvere i problemi di Trenord usando un trucco ai danni dei pendolari”.

Follow me:

© 2019 Pietro Bussolati